Ultimo risultato
17a Giornata Campionato
HSL MOSAICO - BRENTONICO
-
Prossimo impegno
---
Classifica
FUTSAL ATESINA37
ROTAL ROVERETO32
TRENTO28
BOLZANESE26
SACCO S. GIORGIO25
FIAVE 194522
PINETA22
MEZZOLOMBARDO20
BRENTONICO19
FUTSAL FIEMME17
IMPERIAL GRUMO17
TAVERNARO17
LEVICO TERME13
COMANO T. FIAVE12
UNITED C86
HSL MOSAICO5

IL ROSAIO “FUTSAL ATESINA” CI CONFICCA SETTE SPINE

07 Ottobre 2017
Futsal Atesina 7 HSL Mosaico 1
IL ROSAIO “FUTSAL ATESINA” CI CONFICCA SETTE SPINE

Il venerdì…il venerdì del derby…il venerdì dove devi essere carico come un Caterpillar da cava…il venerdì dove le emozioni per la stracittadina riempiono lo stomaco e devono essere la dinamo per il movimento incessante sulle fasce…il venerdì dove gonfi il petto, e ti senti orgoglioso dei vessilli che porti…fiero…come si dice da sempre “i derby non si giocano, si vincono”…peccato che tutte le sensazioni espresse sopra, siano state prevalentemente tramutate in realtà dalla Futsal Atesina…

Nell’anomala location del PalaResia sotto gli occhi di un discreto pubblico, va in scena un match dove gli uomini del duo Pergher-Strazzeri fanno valere fisico e muscoli, voglia e temperamento, tenendo un pressing quasi costante fin dall’appoggio con le mani del portiere con criniera. La Introvigne Band’s invece è timorosa, e per i primi otto minuti di match sembra più alle selezioni di Amici di Maria DeFilippi che su un campo parquettoso, e di fatti su cinque errori di marcatura-ripiegamento-mal posizionamento ecco arrivare 5 amoli che riempiono vistosamente le rete del buon Pavel, manco fosse un tirocinante di Babbo Natale…5 a 0 dopo otto minuti di gioco…480 secondi….

Ispezionando questi otto minuti troviamo anche una splendida parata “dell’Enfant Prodige” Passadore (ottimo fra i pali, in uscita, coi piedi e con le mani..chapeau) che poteva valere l’1 a 1, ma è solo un lampo, in un cielo griglio come l’alluminio e pesante come il piombo.

Nel secondo tempo ti aspetti la reazione e l’orgoglio…gli attributi del toro…ma nonostante un giro palla che appare un pelo più fluido, non facciamo tremare i polsi alla retroguardia Atesina. Anzi, su ennesima leggerezza incassiamo il 6 a 0…poco dopo il “Mastino” Troiani rende la deglutizione un po’ meno affannosa su suggerimento di Tonni (da dire che il contropiede che porta al goal nasce da una traversa clamorosa della F.A.)… ma a concludere il quadro e a posizionare la cornice arriva il definitivo 7 a 1, ancora una volta su ritardo di marcatura.

Che dire…partita difficile da commentare, anche sotto stato di pesante ebbrezza…dobbiamo innegabilmente guardare avanti ed essere fiduciosi, ma serve già da mercoledì in coppa mostrare quei già citati “attributi del toro”…dobbiamo diventare i nuovi eredi di PacMan e divorare il suolo a listelli, perché se no diventa tutto molto, molto, molto complicato.

Go Leones, go!!!

torna indietrovai alla pagina delle newsvai alla notizia precedente