Ultimo risultato
17a Giornata Campionato
HSL MOSAICO - BRENTONICO
-
Prossimo impegno
---
Classifica
FUTSAL ATESINA37
ROTAL ROVERETO32
TRENTO28
BOLZANESE26
SACCO S. GIORGIO25
FIAVE 194522
PINETA22
MEZZOLOMBARDO20
BRENTONICO19
FUTSAL FIEMME17
IMPERIAL GRUMO17
TAVERNARO17
LEVICO TERME13
COMANO T. FIAVE12
UNITED C86
HSL MOSAICO5

SCONFITTA INDOLORE, MA LEGGERO BRUCIORE…

11 Settembre 2017
Levico Terme vs HSL Mosaico 5 a 4
SCONFITTA INDOLORE, MA LEGGERO BRUCIORE…

L’allegra compagine guidata da Mister Introvigne si presenta in quel di Levico per la “seconda mano di briscola” con le ottime carte messe in cascina dopo la gara casalinga (5 a 2 per gli smemorati). Ad accogliere i player bolzanini all’esterno della palestra un concerto serale con tre elementi travestiti da porcellini killer…inquietudine e suggestione? Forse si, perché i leonici si trovano sotto a metà del primo tempo nella micropalestra termale, nonostante il tentativo incessante di giocare palla a terra (2 a 0). A ricaricare aria nelle bombole bolzanine ci pensa “Stakanov” Mancin, che dalla distanza incenerisce la rete avversaria e fa sobbalzare la panchina come se fosse stato annunciato un gratta e vinci miracoloso, 2 a 1. La partita è giocata su ottimi ritmi, ma facciamo fatica ad inquadrare la porta manco fossimo vittima di alcuni “stuz” di rosso. I padroni di casa molto spesso usano il portiere come quinto di movimento, e a breve giro di lancette ecco la “viola” che centra il montante alle sinistra di Pavel. A riportare il match in parità ci pensa una ottima azione corale, con “Red Bull” Pietrone che si getta a capofitto su uno scarico coi contagiri dalla destra…piattone tonante tipico del martello di “Thor”, che bacia il palo e s’infila alle spalle di un incredulo portiere casalingo, 2 a 2. Prima del doppio fischio che ci manda a riposo, siamo vittime del famigerato “tiro a voragine”…palla vagante nella metà campo dei padroni di casa e palla colpita a palombella da un locale…sfera che traccia una parabola a “stella cometa”, e sfera che s’infila alle spalle di un Pavel proteso a ritroso, 3 a 2.

La ripresa parte con gli ospiti che provano a manovrare, ma senza scalfire la difesa locale…anzi, in ripartenza sono i local a spaventarci, e Pavel ha il suo bel da fare. Una punizione sparata dalla “terra di mezzo” ci battezza nuovamente, anche grazie ad una deviazione velenosa della barriera…4 a 2.

La Intro’s Band ha il pregio di mantenere i nervi saldi nei confronti di avversari che ora ci credono, e le scorribande laterali dei vari Salah, Tonni, Stassi e Fill iniziano a creare crepe nel vaso marchiato Levico…il primo squillo lo lancia “The Barbarian” Troiani, che quasi spacca la traversa su tracciante dalla distanza di rara potenza!

Ma è solo il preludio al goal, che arriva inesorabile, sempre ad opera di Troiani, bravo e lesto a risolvere una azione in mischia…4 a 3. Lo stesso scatenato Troiani qualche minuto dopo, conquista sfera a centrocampo dopo contrasto bellicoso ad armi bianche, e dopo falcata disinvolta lascia partire un sinistro caricato al plutonio che getta nello sconforto il pubblico di casa, 4 a 4 (seconda doppietta in due match per il “Benny Carbone” di casa nostra)!

Negli ultimi istanti di gioco i padroni di casa dilapidano un tiro libero (abbattuto un piccione viaggiatore), ma a 12 secondi dalla fine si tolgono la soddisfazione della vittoria, con tiro sporchissimo che giova di una deviazione multipla sotto misura, 5 a 4 e tutti a bere un the caldo.

Cosa dire del match...cose buone alternate a cose che fanno pensare, ma esattamente la situazione che ci si aspetta dopo solo due gare ufficiali disputate! Ora sotto con la prima di campionato marchiata United C8, non senza prima però aver versato sudore a catinelle durante gli allenamenti!

Go Leones, Go!!!

torna indietrovai alla pagina delle newsvai alla notizia precedente vai alla notizia successiva